Paesi, mare e tradizioni: le località da vedere dell’isola del Giglio

isola del Giglio localitàQuattro località, quattro immancabili tappe di un viaggio all’isola del Giglio: paesi piccoli e suggestivi, affacciati sul mare, con le loro atmosfere tranquille, e una storia tutta da raccontare.

 

Giglio Porto

Piccolo, pittoresco, con le sue caratteristiche casette multicolore che si affacciano direttamente sul mare: questo è Giglio Porto, l’unico porto dell’intera isola. Una località dalla doppia anima, turistica e commerciale. I posti più importanti da vedere sono la Torre del Saraceno, la Caletta del Saraceno, l’antica villa romana.

 

Giglio Castello

Paese che sorge a 405 metri sul livello del mare, su una piccola altura dalla quale si può godere di uno splendido panorama. Il paese deve il suo nome all’imponente Rocca aldobrandesca che è integrata con le antiche mura e con alcune torri che svettano sull’intero centro abitato.

 

Giglio Campese

Una spiaggia immacolata che si apre in una baia, delimitata da una serie di faraglioni da un lato e dalla Torre medicea dall’altro: in virtù di tali caratteristiche, Giglio Campese è a pieno titolo la più importante località turistica dell’isola del Giglio, indicata per chi cerca spiagge e relax.

 

Giannutri

È una piccola isola, e rappresenta il territorio più a sud della Toscana: la parte più meridionale di Giannutri è Punta di Capel Rosso, con il suo caratteristico faro. Si tratta della frazione meno abitata di isola del Giglio, conosciuta anche per la villa romana e per i resti del porto romano, entrambi nei pressi di Cala Maestra.

 

Quattro località da visitare durante una vacanza all’isola del Giglio. Non vi resta che prenotare il vostro viaggio in traghetto.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/lucalaz

Articoli correlati