I fari dell’isola del Giglio: un’escursione verso il faro di Capel Rosso

capel-rosso

Il viaggio lungo i fari dell’isola del Giglio continua. E si fa tappa dove l’isola offre uno dei suoi panorami più belli a picco sul mare che la circonda: stiamo parlando del faro di Capel Rosso.

Il faro – La forma del faro è subito riconoscibile: è composto da un corpo di fabbrica a pianta rettangolare con muratura bianca e rossa; sul corpo di fabbrica principale si innesta una torre a sezione ottagonale in muratura bianca. Costruito nel 1883, oggi è completamente automatizzato (mentre all’epoca il corpo di fabbrica ospitava gli alloggi dei guardiani).

Punta di Capel Rosso – Se la struttura è subito riconoscibile, il panorama che si estende di fronte al faro è di quelli che non si dimenticano tanto facilmente. Camminando lungo la scogliera (quindi fate sempre molta attenzione), potrete trovare una scalinata scavata nella roccia che arriva quasi fino alla base della scogliera. Mentre di fronte a voi si estende un mare dall’intenso colore azzurro.

Come arrivareIl faro di Capel Rosso si trova sull’omonimo promontorio di Capel Rosso, all’estremità meridionale dell’isola del Giglio. Se siete dei buoni camminatori, partendo da Giglio Castello ci vogliono circa due ore e mezza per arrivare al faro. Un piacere per la vista e per l’olfatto, con i profumi del mare che si fondono con quelli della macchia mediterranea.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/gioanola

Articoli correlati