Venature rosse su un mare azzurro: questa è cala dell’Allume

cala dell’AllumeLe calette dell’isola del Giglio sono una delle principali attrattive di questa località: luoghi piccoli e preziosi che si aprono lungo la costa frastagliata, posti speciali che sembrano essere lì unicamente per farsi scoprire dai visitatori. Di calette del genere ce ne sono numerose. Volendo scegliere la più famosa, il nome che viene subito in mente è uno: cala dell’Allume.

La spiaggia – La caletta si trova proprio al centro di un piccolo golfo. Il fondale è basso e l’acqua è trasparente: avrete l’impressione di trovarvi in un luogo incontaminato. Dal mare al centro della cala sorge uno scoglio traforato, ideale per una immersione.

I minerali – Forse è la caratteristica che rende cala degli Alberi veramente speciale. Il nome cala dell’Allume deriva dal colore della roccia argillosa, che acquista i toni dell’allumite. Inoltre le rocce e le pietre sulla spiaggia sono venate da striature gialle e color ruggine che tradiscono la presenza di minerali ferrosi.

Come raggiungerla – Arrivare a cala dell’Allume potrebbe anche essere una piacevole occasione per concedersi una piccola escursione lungo la costa occidentale dell’isola del Giglio. Dalla località di Giglio Campese si procede verso sud. Dopo un tratto di costa scoscesa (con una stupenda vista sul mare) bisogna superare il promontorio del Franco: cala dell’Allume apparirà così ai vostri occhi.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/gioanola

Articoli correlati