Isola di Giannutri: queste sono le spiagge più belle

I motivi per visitare Giannutri durante una vacanza all’isola del Giglio sono tanti: la natura incontaminata, le antiche ville romane, il piacere di immergersi nel relax e nella tranquillità più totali. E poi c’è quella costa frastagliata e suggestiva che l’ha resa famosa. Dove si aprono delle splendide spiagge.

 

Spiagge…

Sull’isola di Giannutri, le spiagge nel vero senso della parola sono due:

  • Cala Spalmatoio. Il nome deriva dal fatto che la caletta era utilizzata per “spalmare” le imbarcazioni di pece o di altri materiali isolanti. Oggi cala Spalmatoio è accessibile per i visitatori e rappresenta uno dei due soli approdi dell’isola. La caletta è molto piccola, l’acqua bassa, e il mare di un intenso colore che varia dallo smeraldo al turchese.
  • Cala Maestra. Il secondo degli approdi dell’isola del Giglio. È una piccola caletta di ciottoli che si apre tra due costoni rocciosi che arrivano fino al mare. Per molti metri l’acqua resta bassa, è così trasparente che si vede il fondo, e il colore è di un blu intenso.

 

…e calette

Queste sono le uniche due spiagge di Giannutri. L’isola riserva ancora tante altre calette dove poter fare il bagno, ma sono raggiungibili soltanto via mare. Per vederli, il consiglio è di prenotare un’escursione in barca con partenza da Giglio Porto che vi poterà a scoprire la costa frastagliata di Giannutri (come punta San Francesco, cala Volo di Notte, punta Secca e punta Scaletta).

 

Visitare Giannutri

Le spiagge saranno una gran parte dell’escursione ma non la sola, perché da vedere a Giannutri c’è tanto altro ancora. Quest’isola, infatti, era apprezzata per la sua bellezza già in epoca romana, come dimostrano i resti di una sfarzosa villa. Mentre dal faro potrete ammirare un impareggiabile panorama.

 

Immersioni

Oltre che per fare una piacevole escursione, Giannutri è consigliata anche per gli appassionati di diving. Quest’isola è un posto ideale per le immersioni: grazie al suo mare cristallino e alle pareti di roccia che scendono a picco sul mare, i fondali sono così ricchi di vita e colori che faranno la gioia di qualunque diver.

 

Dove dormire

Anche se l’isola, come estensione, è abbastanza piccola, è comunque possibile trovare diverse soluzioni se vi piacerebbe dormire a Giannutri: in particolare, potete scegliere tra residence, appartamenti e case vacanza, nella maggior parte dei casi messi a disposizione dagli abitanti.

 

Come arrivare: i traghetti

Per arrivare sull’isola, dovete soltanto prenotare un posto su uno dei traghetti per Giannutri, che partono dal porto di Porto Santo Stefano, all’Argentario. In alternativa, potete partecipare a una delle tante escursioni in barca che partono dall’isola del Giglio, in particolare da Giglio Porto e Giglio Campese.

 

Fonte immagine: Commons.wikimedia.org

Articoli correlati

16 Maggio 2024

Posti da Visitare

Alla scoperta del Mosaico del Labirinto nella Villa Romana di Giannutri

4 Marzo 2024

Posti da Visitare

Weekend di primavera all’isola del Giglio: ecco cosa vedere

17 Maggio 2023

Posti da Visitare

I borghi più belli dell’isola del Giglio

Prenota il traghetto per l'Isola del Giglio al miglior prezzo con TraghettiPer

Metodi di pagamento
Certificazioni