L’isola di Giglio: la bellezza di Cala dello Smeraldo

L’isola di Giglio è conosciuta per essere una piccola meraviglia nel cuore della Toscana. Un vero e proprio paradiso di 28 chilometri quadrati ricco di spiagge di sabbia finissima, calette isolate e scogliere da cui ammirare i paesaggi dell’isola.

Da sempre Giglio è una tra le mete più ambite per il suo mare limpido, i fondali suggestivi e per la costa frastagliata che nasconde baie e calette meravigliose come Cala dello Smeraldo, che regala esperienze uniche ai suoi visitatori che vogliono godersi il proprio relax a contatto con le meraviglie dell’isola.

Souvenir Sardegna: ecco quelli più tipici

 

Cala dello Smeraldo: Info Utili

L’isola del Giglio offre numerosi luoghi incantevoli dove poter trascorrere le proprie vacanze in totale tranquillità. Non sono poche, infatti, le calette dell’isola, veri e propri luoghi naturali rimasti intatti fin dalla nascita dell’isola. Oasi di benessere che possono essere raggiunte in alcuni casi con l’aiuto di imbarcazioni o percorrendo le stradine che caratterizzano i sentieri locali, mete ideali per gli amanti delle escursioni.

Cala dello Smeraldo è un’alternativa suggestiva per chi vuole vivere momenti irripetibili immerso nelle acque cristalline e limpide da cui ammirare la flora e fauna marina. Il nome smeraldo deriva dal colore ipnotico del mare che bagna i litorali rocciosi.

 

Raggiungere Cala Smeraldo

Cala dello Smeraldo si trova a sud dell’isola, vicino alla spiaggia delle Cannelle e si raggiunge esclusivamente con un sentiero in barca ed è il posto perfetto per gli amanti dello snorkeling e per chi ama la tranquillità essendo una meta isolata.

Per raggiungere questa meravigliosa località basta prendere la strada litoranea in direzione sud. Cala dello Smeraldo è già visibile dalla strada ed è circondata da un sentiero non troppo difficile da percorrere che giunge fino all’incantevole caletta.

 

Isola del Giglio: Itinerari ed escursioni

L’Isola di Giglio offre numerose attività da svolgere tra cui escursioni con cui scoprire i meravigliosi luoghi della perla dell’Arcipelago Toscano. Tra i principali itinerari ti suggeriamo:

  • Da Giglio Porto alle Spiagge delle Cannelle e Candane
  • Da Giglio Porto alla Spiaggia dell’Arenella
  • La Mulattiera del Castello a Giglio Porto

 

Da Giglio Porto alla Spiagge delle Cannelle e Candane

Dal Porto ci si avvia sulla provinciale per il Castello e dopo duecento metri si imbocca la strada asfaltata per le Cannelle. Dopo una breve salita la strada costeggia la baia delle Cannelle e Caldane. Qui parte una piccola variante, un breve sentiero per gli scogli di Cala dello Smeraldo.

Si prosegue sulla strada panoramica scendendo poi gradualmente alla spiaggia delle Cannelle. Giunti ai parcheggi del villaggio delle Cannelle, si scende sulla sinistra per la spiaggia. Se si vuole proseguire per le Caldane si continua la strada alle spalle del villaggio. Poco prima del porticciolo (dove si può parcheggiare la macchina) sulla destra si sale brevemente sul sentiero per le Caldane.

 

Da Giglio Porto alla Spiaggia dell’Arenella

Dal Porto è necessario fare prima una salita abbastanza ripida di 800 metri (Via del Castello, 20 minuti) fino all’Monticello (per questo tratto si può prendere anche l’autobus).

Dal Monticello si prende la strada asfaltata panoramica o la scorciatoia fino ad arrivare all’inizio del sentiero. In alternativa si può percorrere tutta la strada asfaltata fino alla spiaggia dell’Arenella.

 

La Mulattiera del Castello a Giglio Porto

Un tempo la mulattiera fungeva da collegamento tra i due centri Giglio Porto e Giglio Castello. La vecchia strada è caratterizzata da pietre di granito ed è scandita da gradini.

Per scendere è consigliabile percorrere il sentiero dalla Piazza Gloriosa. Nella prima meta si gode di una spettacolare vista sulla baia di Arenella che incanta migliaia di visitatori. Alle spalle s’innalzano invece le mura orientali del Castello. Nell’ultima parte si attraversa un boschetto ricco di paesaggi incontaminati.

 

Come raggiungere l’isola di Giglio

Giglio Porto è l’unico porto dell’isola di Giglio, da cui partono e arrivano numerose imbarcazioni. Ed è proprio qui che arrivano i traghetti poer l’isola. Giglio Porto è collegato quotidianamente allo scalo toscano di Porto Santo Stefano dalla compagnia di navigazione Toremar. La frequenza delle corse è garantita sia nei periodi di bassa che di alta stagione.

Adesso non ti resta che prenotare il tuo posto a bordo dei traghetti per l’isola di Giglio, una tra le isole italiane Covid Free.

La tua sicurezza inizia dal viaggio grazie alle misure anti-Covid adottate su tutti i traghetti da e per l’isola.

 

Photo Credits

Foto di Pascvii da Pixabay

Articoli correlati

16 Maggio 2024

Posti da Visitare

Alla scoperta del Mosaico del Labirinto nella Villa Romana di Giannutri

4 Marzo 2024

Posti da Visitare

Weekend di primavera all’isola del Giglio: ecco cosa vedere

17 Maggio 2023

Posti da Visitare

I borghi più belli dell’isola del Giglio

Prenota il traghetto per l'Isola del Giglio al miglior prezzo con TraghettiPer

Metodi di pagamento
Certificazioni