I borghi più belli dell’isola del Giglio

Nel 2022 l’Isola del Giglio è stata designata dall’UNWTO (UN World Tourism Organization) come uno dei migliori luoghi al mondo tra le località rurali che hanno scelto il turismo come motore di sviluppo e di opportunità. L’Isola del Giglio è stata quindi inserita tra i “Best Tourism Villages 2022“, ricevendo un riconoscimento internazionale di grande importanza. In questo elenco figurano, infatti, ben 32 borghi di 18 paesi differenti, selezionati da una commissione indipendente.

I principali borghi dell’Isola del Giglio sono Giglio Porto, Giglio Castello e Giglio Campese. Il primo sorge intorno al porto dove arrivano i traghetti, mentre il secondo sorge sulla cima di una montagna e si distingue per le sue fortificazioni di epoca medievale. Giglio Campese si trova invece sulla costa occidentale dell’Isola. È il centro urbano di formazione più recente di tutta l’Isola.

I borghi più belli dell’isola del Giglio:

 

Giglio Porto

Giglio Porto si trova nella parte centro-orientale dell’Isola del Giglio. Il suo porto guarda direttamente la Toscana e accoglie ogni giorno i traghetti che arrivano da Porto Santo Stefano.
È un porto piccolo, ma molto pittoresco, che si distingue per le sue case coloratissime e un’acqua eccezionalmente limpida. Il primo insediamento umano risale all’epoca romana. Il porto è stato ingrandito e ammodernato prima nel 1796 e poi nel 1979. Oggi questo luogo si caratterizza per la sua atmosfera vivace e accogliente. In questa area si trovano numero botteghe artigianali e negozietti. Si può passeggiare in un suggestivo gomitolo di viuzze e fare una pausa in un ristorante caratteristico, gustando le specialità locali.
In prossimità del porto si trova anche la Torre del Saraceno, edificio risalente al XVI secolo. Qui si trova anche la caletta del Saraceno, località che si distingue per gli antichi resti di una villa romana del I-II sec. d.C appartenente ai Domizi Enobarbi. Sul lato opposto si trova una piccola spiaggia, chiamata “lo Scalettino”.

 

Giglio Castello

Giglio Castello è considerato uno dei borghi più belli d’Italia. Si situa a 405 metri sul livello del mare. Si distingue per la sua architettura e la sua lunga storia. Si caratterizza, infatti, per le sue imponenti fortificazioni di origine medievale, per la Rocca Aldobrandesca, un’imponente struttura sorta nel X secolo e modificata poi negli anni.
Il borgo è suddiviso in quattro rioni: Rocca, Cisterna, Centro e Casamatta. Nelle cantine del luogo si produce e si conserva il vino tipico dell’Isola del Giglio, il vino Ansonaco. Il 15 settembre si celebra la festa di San Mamiliano, patrono dell’Isola. Ancora oggi nella chiesa di San Pietro è conservata come reliquia l’ulna del braccio destro del santo.

 

Giglio Campese

Giglio Campese sorge sul versante occidentale dell’Isola del Giglio, nel cuore di una baia circondata da uno splendido faraglione. Uno scoglio monolitico alto 20 metri domina il paesaggio. La zona è molto ventosa, è quindi un luogo perfetto per chi ama surf e vela. Nei pressi della baia si trova anche una maestosa torre costruita nel XVIII secolo, nota come Torre medicea. Questa serviva per la pesca. La spiaggia di Giglio Campese si distingue per una sabbia molto granulosa di colore rosso molto scuro. Nella stessa località si trova anche un piccolo porto per affittare barchette e gommoni.

 

Photo Credits:
Foto di Steynard per flickr

Articoli correlati

16 Maggio 2024

Posti da Visitare

Alla scoperta del Mosaico del Labirinto nella Villa Romana di Giannutri

4 Marzo 2024

Posti da Visitare

Weekend di primavera all’isola del Giglio: ecco cosa vedere

26 Aprile 2023

Posti da Visitare

I relitti nei fondali di Giannutri: Nasim II e Anna Bianca

Prenota il traghetto per l'Isola del Giglio al miglior prezzo con TraghettiPer

Metodi di pagamento
Certificazioni