Come arrivare dall’isola del Giglio all’isola d’Elba: in auto e in treno

dall’isola del Giglio all'isola d’Elba

Siete del posto e vi piacerebbe visitare un’altra delle sorelle dell’Arcipelago Toscano. Oppure siete impegnati in una sorta di tour delle sette isole della Toscana. In entrambi i casi, la vostra necessità è molto semplice: sapere come arrivare dall’isola del Giglio all’isola d’Elba.

Come prima cosa, dovete scegliere se muovervi in auto o se invece preferite prendere il treno.

 

In auto:

  • Arrivare a Giglio Porto e imbarcare l’auto su uno dei traghetti diretti a Porto Santo Stefano, sull’Argentario. La traversata dura circa un’ora.
  • Una volta sbarcati a Porto Santo Stefano, prendere la strada provinciale 161 e poi la strada provinciale della Giannella fino ad Albinia (frazione del comune di Orbetello).
  • Da Albinia, imboccare la strada statale 1 – via Aurelia in direzione Grosseto.
  • Dopo circa novanta chilometri, prendere l’uscita Vignale-Riotorto e imboccare la strada provinciale 40 fino Fiorentina (frazione di Grosseto).
  • Dalla frazione di Fiorentina, prendere la strada provinciale della Principessa e poi la strada statale 398 in direzione Piombino.
  • Arrivati al porto di Piombino, imbarcare l’auto su uno dei traghetti per l’isola d’Elba. La traversata dura circa un’ora.

In tutto, il viaggio dura circa quattro ore e trenta minuti senza traffico.

 

In treno:

  • Arrivare a Giglio Porto e prendere uno dei traghetti verso Porto Santo Stefano. La traversata dura circa un’ora.
  • Da Porto Santo Stefano, arrivare in autobus fino alla stazione di Orbetello e prendere il treno in direzione Pisa o Livorno.
  • Scendere alla fermata di Campiglia Marittima.
  • Dalla stazione di Campiglia Marittima, prendere uno degli autobus diretti verso Piombino Porto.
  • Dal porto di Piombino, prendere uno dei traghetti diretti all’isola d’Elba. Anche in questo caso, la traversata in traghetto dura circa un’ora.

In tutto, il viaggio in treno dal Giglio all’Elba dura circa cinque ore.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/fabiodilupo

Articoli correlati