Capodanno 2015 isola del Giglio: tradizioni e luoghi da vedere

Capodanno 2015 isola del GiglioLe antiche tradizioni che prendono corpo in balli e canti caratteristici. I pittoreschi centri abitati, tutti da vedere e da scoprire, uno a uno. E poi c’è l’immancabile brindisi in piazza, per dare il benvenuto al nuovo anno. Tutto questo è il Capodanno 2015 all’isola del Giglio.

 

Quadriglia

La quadriglia è il ballo tradizionale del Giglio. Tutti gli abitanti dell’isola ne conoscono i passi, sono sempre pronti a insegnarli a chi lo desidera, e soprattutto ogni occasione è buona per imbastirne una. E il Capodanno non fa eccezione: diverse quadriglie vengono organizzate nelle località dell’isola.

 

I paesi

Giglio Porto, Giglio Castello, Giglio Campese e Giannutri: queste sono le quattro località, i quattro centri abitati dell’isola del Giglio. Luoghi pittoreschi con delle atmosfere uniche, come il paese di pescatori di Giglio Porto, o come la Rocca aldobrandesca e le antiche mura di Giglio Castello. Tutti luoghi che in occasione di Capodanno si vestono di luci e colori.

 

Nenia di Capodanno

È un canto caratteristico dell’isola del Giglio, e come suggerisce il nome viene eseguito in occasione di Capodanno. Nei centri abitati dell’isola non è difficile trovare piccole bande musicali che intonano questo canto.

 

Il brindisi in piazza

Il momento culminante del Capodanno 2015 all’isola del Giglio non poteva che essere il brindisi in piazza. Secondo quella che ormai è diventata un’autentica tradizione, il benvenuto al nuovo anno lo si dà in piazza Gloriosa, e dopo il brindisi tanta musica e divertimento.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/blueyeda73

Articoli correlati