Relax, mare e piatti tipici: una vacanza a Giglio Campese

isola del Giglio CampeseMeta per una vacanza di totale relax, con tutta la famiglia, oppure dedicata a sport acquatici come snorkeling e immersioni. Inoltre è anche un ottimo punto di partenza per visitare le altre località dell’isola. E queste sono le principali cose da vedere durante la propria vacanza a Giglio Campese.

Torre Campese – La prima cosa da vedere a Giglio Campese è il suo monumento più rappresentativo, un po’ il simbolo dell’interno centro abitato: si tratta della Torre Campese, da cui il nome della località. Aveva funzioni di avvistamento e difesa contro le incursioni dei pirati, e fu voluta nel Cinquecento da Cosimo I de’ Medici.

Faraglione dell’isola del Giglio – Un picco roccioso che si eleva di fronte all’omonima Punta del Faraglione. È caratteristico per la sua forma allungata che alla sommità si curva verso le sponde dell’isola. Intorno al Faraglione ci sono altri scogli, più piccoli, e la zona è ideale per snorkeling e immersioni.

Lungomare e spiaggia – La Torre Campese e il Faraglione cingono i due lati della baia dove si affaccia Giglio Campese. Questa è una delle spiagge più belle dell’isola del Giglio: è di sabbia, facilmente raggiungibile, dotata di tutti i servizi, e indicata anche per tutti gli appassionati di sport acquatici. Il lungomare regala delle splendide passeggiate, soprattutto al tramonto, e sono presenti diversi stabilimenti balneari.

Chiesa di San Rocco al Campese – È un edificio moderno, costruito nel 1990 nei pressi della Torre Campese.

Mangiare e bere – Tra via di Mezzo Franco e via Provinciale sono presenti la maggior parte dei bar, dei locali, delle gelaterie e dei ristoranti della località di Giglio Campese. Questa è la zona dove fermarsi ad assaggiare i piatti tipici dell’isola del Giglio.

Queste le attrazioni principali di Giglio Campese. Considerate inoltre che le altre località dell’isola del Giglio sono a breve distanza e facilmente raggiungibili sia con un mezzo proprio (imbarcato sul traghetto) sia con il sistema di trasporto pubblico per muoversi sull’isola del Giglio.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/greenery

Articoli correlati