La nenia di Capodanno: una delle tradizioni dell’isola del Giglio

tradizioni dell’isola del Giglio: la nenia di Capodanno

Il nuovo anno è appena iniziato. All’isola del Giglio si comincia già a respirare un’atmosfera diversa. Un’atmosfera diversa che è celebrata da un’antica tradizione, ancora viva grazie alla sua originalità: è la tradizione della nenia di Capodanno. Irrinunciabile per qualunque abitante dell’isola del Giglio.

Il testo di questa nenia è antichissimo e viene tramandato quasi esclusivamente per via orale, di generazione in generazione. Il primo giorno dell’anno, gruppi di giovani si ritrovano in strada tutti insieme. Cantano e suonano la nenia di Capodanno, accompagnati spesso da chi si affaccia alla finestra per ascoltarli.

Questi giovani, di solito, si fermano a cantare nei pressi della abitazioni di alcune famiglie. Formulano auguri, invocano la benedizione del cielo sulla famiglia, inneggiano alla bellezza dei padroni di casa. E, per concludere, si esibiscono in un valzer composto dai musicisti del luogo.

Durante il periodo natalizio, l’isola del Giglio si ammanta di un’atmosfera speciale, intima, raccolta. La giusta conclusione del vostro viaggio di Natale qui non potrebbe essere che il Capodanno. In questo modo, passeggiando per le stradine di Giglio Castello, potrete ascoltare le note della nenia che risuonano tra le antiche case di pietra.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/27147

Articoli correlati