Itinerari alternativi: 5 spiagge selvagge dell’isola del Giglio

le spiagge selvagge dell'isola del Giglio

Un itinerario diverso dal solito per ammirare le 5 spiagge selvagge più belle dell’Isola del Giglio dove potersi abbandonare ad un relax totale, fare snorkeling e nuotare in acque cristalline e incontaminate.

La scoperta inizia qui.

  1. Cala del Lazzaretto: una baia minuscola vicino alla torre del Lazzaretto, luogo di isolamento costruito nel ‘700 per chi proveniva dall’estero ed era affetto da malattie contagiose. Uno scorcio suggestivo ed intimo, con una forte impronta selvaggia, poco distante dalla località di Giglio Porto. Un angolo di mondo per una pausa ricca di benessere e natura.
  2. La spiaggia delle Caldane: una baia ampia e tranquilla, cinta da un’immensa area verde di macchia mediterranea, che regala alla spiaggia, di sabbia sottile e soffice, un fascino unico. Per arrivarci è necessario camminare per più di 20 minuti oppure via mare.
  3. Cala Cupa: tra le spiagge selvagge più belle dell’isola del Giglio c’è questa caletta nascosta tra le rocce dove è possibile ricaricare le pile in un’atmosfera di completa quiete. L’arenile è sottile, l’acqua cristallina ma piena di rocce che spuntano dal mare: questo la rende ideale per lo snorkeling, un po’ meno per chi viaggia con bambini a bordo. Si trova fuori la località di Giglio Porto.
  4. Cala del Corvo: si trova sul versante occidentale dell’isola ed è una baia piuttosto selvaggia. La natura qui, soprattutto quella che si trova nei fondali, tra le rocce, è straripante di colori e forme. Il luogo ideale per fare snorkeling. Il paesaggio è roccioso e impervio.
  5. Cala Smeraldo: il nome preannuncia la meraviglia che si apre davanti agli occhi dei viaggiatori. Acque cristalline dalle sfumature sgargianti che vanno dal verde all’azzurro, e una costa rocciosa e frastagliata. Non ci sono pericoli ma la sabbia non è da queste parti bensì poco più in là, nella zona delle Cannelle.

Lasciate che le spiagge selvagge più belle dell’isola del Giglio vi seducano con il loro splendore: con TraghettiPer, partire non è mai stato così facile.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/visittuscany

Articoli correlati