Una settimana all’isola del Giglio: 7 giorni tra mare e sport

una settimana all’isola del Giglio

Il consiglio è di alloggiare a Giglio Porto, sulla costa orientale, dove attraccano i traghetti per l’isola del Giglio. Un posto strategico dal quale, in auto o con i mezzi pubblici, potrete raggiungere ogni parte dell’isola. E, una volta sistemati i bagagli, comincia la vostra settimana tra mare, relax e sport.

  • Primo giorno: Giglio Porto. La torre del Saraceno, la chiesa dei Santi Lorenzo e Mamiliano e i tre rioni (Chiesa, Moletto e Saraceno) sono i luoghi più caratteristici di Giglio Porto. Nelle vicinanze si trovano tre splendide spiagge: cala del Saraceno, cala delle Cannelle e cala dell’Arenella.
  • Secondo giorno: Giglio Castello. Vi sposterete nel cuore dell’isola del Giglio. Giglio Castello è un antico borgo, arroccato su un’altura, che ha conservato intatta la sua atmosfera medievale: ne sono prova la Rocca aldobrandesca, le imponenti mura perimetrali, piazza della Rocca. Percorrendo la strada che da Castello arriva a Campese, troverete delle piccole costruzioni in pietra: sono i cosiddetti palmenti, usati un tempo dai contadini per la pigiatura dell’uva.
  • Terzo giorno: Giglio Campese. La prima cosa da vedere qui è l’omonima spiaggia di sabbia, una delle più belle di tutta l’isola. La visita a Giglio Campese è completata da torre di Campese, faraglione e chiesa di San Rocco al Campese.
  • Quarto giorno: punta di Capel Rosso. È la punta più meridionale dell’isola del Giglio. Partendo da Giglio Campese, c’è una strada asfaltata che in circa due ore di cammino vi porterà fino a punta di Capel Rosso (più altre due ore per tornare indietro). Da questo promontorio potrete ammirare uno dei panorami più belli che l’isola possa mai offrirvi.
  • Quinto giorno: sport. Gli sport principali che si possono praticare sull’isola del Giglio sono sei: immersioni, trekking, pesca sportiva, snorkeling, kitesurf e bouldering. Scegliete il vostro preferito e dedicategli il quinto giorno di questa vacanza.
  • Sesto giorno: Giannutri. È una piccola isola che si trova a poca distanza dal Giglio. Ogni giorno, diverse escursioni in barca partono da Giglio Porto e da Giglio Campese. Potrete così visitare un piccolo gioiello naturalistico, dove si alternano calette incontaminate (come cala dello Spalmatoio e cala Maestra) e resti di antiche ville romane.
  • Settimo giorno: le leggende. Prima di ripartire, ci sono quattro leggende che dovete leggere: il masso di granito, San Mamiliano dei Turchi, la bella Marsilia, San Mamiliano e il drago. E poi tornare nei posti legati a tali storie, luoghi che si arricchiranno così di ulteriore fascino.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/nettaphoto

Articoli correlati