Scoglio di Pietrabona: immersione al Giglio tra pesci luna e gorgonie

immersioni all’isola del Giglio: scoglio di Pietrabona

Tra le numerose immersioni all’isola del Giglio, questa è abbastanza semplice, adatta sia ai beginner che agli esperti. E vi permetterà anche di ammirare una delle calette più belle dell’isola del Giglio. Tutto quello che dovete fare è arrivare allo scoglio di Pietrabona.

 

Dove si trova

Cala di Pietrabona si trova lungo la costa sudoccidentale dell’isola del Giglio, a poca distanza da punta di Capel Rosso, ed è facilmente raggiungibile sia da Giglio Castello che da Giglio Campese. Qui, in antichità, attraccavano le navi che dovevano essere caricate di uva di vitigno Ansonaco. Ancora oggi è possibile vedere i terrazzamenti di tale vitigno.

 

Comincia l’immersione

L’immersione comincia in corrispondenza dello scoglio che si erge dalle acque della caletta. Le pareti dello scoglio arrivano fino a una profondità di circa cinquanta metri. Gorgonie gialle, tunicati e spirografi colorano le pareti dello scoglio. Mentre tra i canyon e gli anfratti è possibile vedere aragoste e pesce stanziale.

In questa zona c’è una grande presenza di pesci pelagici. E, se sarete particolarmente fortunati, potrete vedere dei bellissimi esemplari di pesce luna.

 

Alcune raccomandazioni

  • La prudenza è sempre la prima cosa
  • Se possibile, cercate di non immergervi mai da soli
  • Verificate sempre che l’attrezzatura sia in buono stato
  • Se siete dei beginner, affidatevi a un istruttore esperto
  • Consultatevi con il vostro medico curante per sapere se possono esserci eventuali controindicazioni

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/shutterdreams

Articoli correlati