Un pomeriggio all’isola del Giglio: 5 cose da fare… se non sapete cosa fare

un pomeriggio all’isola del Giglio

È qualcosa che può capitare, in vacanza. Ritrovarsi a trascorrere un pomeriggio di ozio. Perché, magari, le principali attrazioni dell’isola del Giglio, come le spiagge e i centri abitati, li avete già visti.

Condizione di ozio dalla quale vorreste cercare di scuotervi. In questo caso, ci sono cinque cose che potreste fare. E che probabilmente vi faranno conoscere qualcosa di nuovo sull’isola del Giglio.

  1. Un tuffo alla caletta del Saraceno. Tra i posti dove fare il bagno all’isola del Giglio, la caletta del Saraceno passa spesso, e ingiustamente, inosservata. Si trova a Giglio Porto, a poca distanza dal porto, ed è una piccola caletta circondata da scogli. Ci si accede direttamente dalla strada.
  2. Due passi verso i palmenti. C’è una strada che da Giglio Castello scende fino a Giglio Campese. Ai lati della strada ci sono delle piccole costruzioni in pietra: erano utilizzate dai contadini dell’isola per la pigiatura dell’uva. Sarà come fare una passeggiata alla riscoperta delle tradizioni contadine del Giglio.
  3. Le stradine di Giglio Castello. Sicuramente già conoscerete la Rocca aldobrandesca, la chiesa di San Pietro e le mura perimetrali. In questo pomeriggio, tornate a Giglio Castello. Perdetevi nei vicoletti e nelle strette viuzze del centro storico, respirandone l’antica atmosfera medievale. Avrete come l’impressione di fare un salto indietro nel tempo.
  4. Verso punta di Capel Rosso. Stavolta vi occorrono un paio di buoni scarponi da trekking e tanta voglia di camminare. Partendo da Giglio Campese, c’è una strada asfaltata che si snoda verso sud e, passando per la località Finocchio, arriva fino a punta di Capel Rosso. Ci vogliono, in media, un paio d’ore per arrivare fino alla punta più meridionale dell’isola del Giglio e altrettante al ritorno. Il panorama non lo dimenticherete tanto facilmente.
  5. Tra leggenda e realtà. Ogni leggenda ha un fondo di verità, come si suol dire. Forse, questo è particolarmente vero quando si parla dell’isola del Giglio. Le leggende più belle sono cinque. Un pomeriggio trascorso a ripercorrere i luoghi dove sono ambientate alcune di esse sarebbe un pomeriggio davvero ben speso.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/lubro

Articoli correlati