Vacanza per centauri: 3 percorsi per vedere l’isola del Giglio in moto

isola del Giglio in moto

Siete dei centauri che in vacanza non vogliono rinunciare alla propria fidata due ruote. Oppure volete concedervi un paio di giorni tra curve e tornati affacciati sul mare. Per questo avete scelto l’isola del Giglio. E questi sono tre percorsi da fare in moto.

 

Primo percorso: da Giglio Porto a Giglio Campese

Giglio Porto è la località dell’isola dove attraccano i traghetti diretti all’isola. Da qui ci sono circa 10 chilometri di percorso misto che farà la gioia di qualsiasi centauro: rettilinei, curve, tornanti, tornati a vista. L’asfalto è ottimo e il panorama è mozzafiato, fate solo attenzione a non distrarvi.

 

Secondo percorso: da Giglio Porto a Giglio Castello

Giglio Castello è, delle tre località, quella che sorge all’interno, adagiata su un’altura dalla quale si può dominare con lo sguardo l’intera isola del Giglio. La strada non è particolarmente lunga, sono circa 4-5 chilometri ma ne vale la pena, i panorami non vi deluderanno.

 

Terzo percorso: il vecchio faro

Da Giglio Castello c’è una strada di circa 6 chilometri che porta fino al vecchio faro dell’isola del Giglio. I panorami, inutile dirlo, non li dimenticherete tanto facilmente. Però dovete fare attenzione: la stradina è scoscesa, non c’è guardrail (evitate se soffrite di vertigini) e l’ultimo tratto è sterrato.

 

Questi sono tre percorsi che vi permetteranno di scoprire l’isola del Giglio in moto. Prima di imbarcarvi, ci sono alcune raccomandazioni:

  • siate prudenti, sempre
  • se il tempo non è favorevole, lasciate stare la moto
  • verificate che la vostra moto sia messa a punto
  • portate sempre con voi un cellulare o uno smartphone
  • se possibile, cercate di non viaggiare da soli.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/70725735@N07

Articoli correlati