Giglio Porto: comincia il viaggio per scoprire l’isola del Giglio a tappe

isola del giglio a tappe: Giglio Porto

Come è giusto, la prima tappa del viaggio è la località dove attraccano i traghetti per l’isola del Giglio. È da qui che partirete per scoprire quest’isola muovendovi solo a piedi.

  • Cala del Saraceno. Non avrete nemmeno il tempo di posare le valigie in albergo che già potreste scoprire il mare dell’isola. Cala del Saraceno è una piccola a preziosa spiaggetta. Si trova a sud del centro abitato, raggiungibile  direttamente dalla strada.
  • Torre del Saraceno. Tornate nuovamente verso il porto. La vedrete lì, svettare su una scogliera di granito proprio al centro di Giglio Porto. È un po’ il simbolo di tutto il centro abitato. Imperdibile.
  • Chiesa dei Santi Lorenzo e Mamiliano. Dopo la torre, questo è il secondo dei luoghi più cari a tutti gli abitanti di Giglio Porto. La sua facciata ricorda un po’ la basilica del Sacro Cuore di Grosseto.
  • Cala dell’Arenella. Prima escursione che si può fare da Giglio Porto e prima occasione per vedere una delle spiagge più belle dell’isola del Giglio. Fino alla spiaggia sono circa due chilometri, da percorre a piedi in mezz’ora. Cala dell’Arenella è una grande spiaggia di sabbia bianca.
  • Cala delle Cannelle. Anche conosciuta con il nome di spiaggia delle Cannelle, si trova a sud di Giglio Porto ed è ancora più vicina rispetto a cala dell’Arenella.
  • I rioni. Come impone la tradizione, Giglio Porto è diviso in 3 rioni: Chiesa, Moletto e Saraceno. Ognuno ha una propria identità e dei propri colori, sbandierati con fierezza durante il palio marinaro.

Da Giglio Porto, parte un sentiero che arriva fino a Giglio Castello (si tratta della cosiddetta mulattiera Porto-Castello). Ma questa è un’altra tappa del viaggio.

 

Tappa successiva: Giglio Castello

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/greenery

Articoli correlati