Viaggio all’isola del Giglio in 10 ricette: si chiude con il panficato

isola del Giglio in 10 ricette: panficato

Ogni pranzo o cena che si rispetti deve terminare con il dolce. E questo viaggio all’isola del Giglio in 10 ricette non farà certamente eccezione. La decima tappa è uno dei sapori più caratteristici dell’isola: il panficato.

 

Ingredienti:

  • mezzo chilo di pasta di pane
  • 2 chili di fichi neruccioli
  • pinoli
  • nocciole
  • mandorle
  • marmellata d’uva
  • vinella (ottenuta dai raspi bagnati lasciati fermentare) o vino
  • mele cotogne cotte con il vino rosso
  • buccia d’arancia
  • cannella
  • cioccolato a scaglie

Già dagli ingredienti si può vedere che si tratta di una ricetta preparata con quanto era possibile reperire, e a poco prezzo, sull’isola del Giglio. Miele e cioccolato, invece, erano aggiunti solo dalle famiglie più ricche. Il sapore è inconfondibile.

 

Preparazione:

  • Mettete i fichi a bagno per un giorno intero.
  • Scolate e fichi e tritateli utilizzando rigorosamente una mezzaluna.
  • Unite i fichi alla pasta di pane.
  • All’impasto, unite tutti gli altri ingredienti, aggiungendoli uno alla volta e impastando.
  • Una volta che l’impasto sarà ben amalgamato, fate delle piccole pagnottelle.
  • Cuocete le pagnottelle in forno a 180° per circa 40 minuti.

 

Una volta tirate fuori le pagnottelle, il fragrante profumo del panficato vi farà venire voglia di mangiarlo subito. Invece vi tocca aspettare che si raffreddi un po’ prima di assaggiarlo.

 

Ricetta precedente: insalata di pomodoro alla gigliese

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/reid-bee

Articoli correlati