I prodotti tipici dell’isola del Giglio: vacanza di gusto e sapori

isola del Giglio prodotti tipici

Una vacanza la si gusta anche a tavola, come sicuramente saprete. E se le spiagge più belle e le escursioni sono tutte cose da fare durante una vacanza, non dovete dimenticare di assaggiare i prodotti tipici dell’isola del Giglio: daranno al vostro viaggio quel gusto in più (è proprio il caso di dirlo) e porterete a casa un gradito ricordo della vostra vacanza.

 

Vino

Il bianco e il rosso. Ovvero il celebre Ansonaco (un vino bianco e secco, dal sapore deciso e dal colore quasi ambrato) e quello che viene chiamato con il nome di “scelto di Giglio” (un vino rosso molto corposo e dal sapore intenso). Due vini molto diversi che si accompagnano a piatti diversi: a base di pesce per l’Ansonaco, a base di carne per il rosso.

Durante la vostra vacanza qui, fate attenzione a non commettere un errore imperdonabile: i piatti tipici dell’isola del Giglio vanno accompagnati esclusivamente con i vini locali, o il sapore non sarà lo stesso. Provare per credere.

 

Miele

Fiori di cisto, di mirto, di elicriso, di erica e di rosmarino: tutti questi crescono spontanei nelle campagne e sui monti dell’isola del Giglio. E sono questi fiori a donare al miele dell’isola il suo inconfondibile sapore e il suo gusto aromatico.

 

Marmellate

Forse tra i prodotti tipici dell’isola del Giglio meno conosciuti ma sicuramente da apprezzare. Le marmellate vengono preparate usando esclusivamente la frutta coltivata sull’isola.

 

Dove trovare i prodotti tipici dell’isola del Giglio? Vi basterà recarvi in una delle tre località dell’isola: a Campese, Porto e Castello troverete tanti piccoli negozietti dove poter acquistare miele, vino e marmellata.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/joliebean

Articoli correlati