Isola del Giglio: un itinerario per trascorrere il ponte del 2 giugno 2016

ponte 2 giugno 2016 isola del Giglio

Avete a disposizione quattro giorni. E vi piacerebbe trascorrere il ponte del 2 giugno 2016 visitando l’isola del Giglio. Adesso, tutto quello che vi occorre è un itinerario. Che vi forniamo noi:

 

2 giugno: Giglio Porto

Si comincia da Giglio Porto, la località dove attraccano i traghetti diretti all’isola del Giglio. Il consiglio è di scoprire questo posto muovendovi a piedi. In questo modo potrete vedere cala del Saraceno (che si trova vicino al porto) e torre del Saraceno, i rioni, cala dell’Arenella e cala delle Cannelle (due delle spiagge più belle dell’isola del Giglio).

 

3 giugno: Giglio Castello

È la località che sorge nel cuore dell’isola. Giglio Castello è subito riconoscibile grazie alla mole imponente della rocca Aldobrandesca che svetta in cima all’altura. Questo piccolo borgo conserva ancora intatta un’atmosfera medievale da scoprire e vivere fino in fondo.

 

4 giugno: Giglio Campese

Si ritorna sul mare, questa volta sulla costa occidentale. La torre e il faraglione sono un po’ i simboli del centro abitato di Giglio Campese. La spiaggia omonima è la più grande di tutta l’isola. Nei pressi della torre si trova la chiesa di San Rocco al Campese.

 

5 giugno: punta di Capel Rosso

Molto probabilmente, nel pomeriggio parte il traghetto che vi riporterà a casa e quindi il tempo a disposizione è da gestire bene. C’è un sentiero che da Giglio Castello porta fino a punta di Capel Rosso, all’estremità meridionale dell’isola. Tra andata, sosta e ritorno, questa escursione vi porterà via circa sei ore.

 

Il ponte del 2 giugno 2016 sull’isola del Giglio non potrà mai dirsi completo senza aver degustato le specialità del luogo: in particolare, dovete assolutamente assaggiare questi sette piatti.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/beatfat

Articoli correlati