Isola del Giglio: cinque ottimi motivi per una vacanza a giugno

isola del Giglio a giugnoPerché concedersi una vacanza a giugno all’isola del Giglio? Che sia solo per un weekend o per qualche settimana, i motivi sono tanti. E noi vi indichiamo i cinque più importati.

1. Perché le spiagge non sono affollate – Già questo basterebbe a giustificare la scelta di giugno come mese per partire. L’isola del Giglio può vantare delle spiagge paradisiache, come sicuramente saprete. Come saprete che sono sempre molto affollate durante l’alta stagione. Ecco, a giugno questo problema non c’è: le spiagge dell’isola saranno tutte per voi.

2. Perché, se le spiagge già le conoscete, ci sono le calette – E sono anche tante. Piccole, riparate, preziose, sembra che stiano aspettando soltanto voi. Spesso per raggiungerle c’è un po’ di strada da fare, solitamente si tratta di sentieri a picco sul mare. Altre calette invece si raggiungono solo via mare. Abbiamo già detto che a giugno c’è poca folla di turisti e quindi potrete godervele in santa pace?

3. Perché il clima è ideale per le escursioni – A giugno fa caldo ma non in maniera eccessiva. Il giusto compromesso per fare qualcuna delle escursioni più belle dell’isola del Giglio, a piedi o in barca. Come punta Capel Rosso, Giannutri, i palmenti, il faro degli innamorati, il faraglione.

4. Per la sua cucina – I piatti tipici dell’isola del Giglio non li dimenticherete così facilmente. Sulle tavole dell’isola del Giglio il mare ha un posto d’onore e piatti come cacciucco, panficato e palamita alla gigliese fanno venire l’acquolina in bocca solo a nominarli. A giugno non avrete alcun problema a trovare un posto in uno dei tanti ristoranti di Giglio Porto, Giglio Castello e Giglio Campese.

5. E, infine, perché potete girarla anche a piediMuoversi all’isola del Giglio è semplicissimo (tutto l’anno, non solo a giugno) grazie all’efficiente sistema di autobus che collega le spiagge e le località. Volete mettere il piacere di dimenticarvi l’auto per qualche giorno?

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/mcgurme

Articoli correlati