Isola del Giglio: due passi nei colori e nelle fragranze della sua flora

isola del Giglio flora

Le escursioni più belle del Giglio già le conoscete. Inoltre ben 31 sentieri attraversano l’isola. In altre parole ci sono tutti i presupposti per trascorrere una splendida vacanza all’aria aperta e dedicata allo sport. E tra una curva e un panorama a picco sul mare, potrete ammirare la ricca e colorata flora dell’isola del Giglio.

  • La vegetazione dell’isola del Giglio è caratterizzata dalla presenza della macchia mediterranea: erica e corbezzolo, caprifoglio, robbia, ciclamini. Queste piante crescono principalmente lungo la costa occidentale a sud di Giglio Campese, sul versante est di Poggio del Castello, e nella Vallata del Molino.
  • Negli anni Cinquanta, sulle pendici di Poggio della Piana sono stati piantati pini domestici e marittimi.
  • Elicriso e cisto hanno lentamente colonizzato la maggior parte dei terrazzamenti con muri a secco coltivati a vigneto. Alcuni di questi terrazzamenti sono coltivati ancora oggi.
  • Tra i fiori che colorano i sentieri ci sono ciclamino, cineraria, crisantemo selvatico, ginestra di spagna, giunchiglia, violaciocca selvatica.

E, infine, tra la flora dell’isola del Giglio una menzione d’onore la merita il giglio di mare (Pancratium maritimum): lo potete ammirare nella foto, si tratta di una specie di giglio che cresce spontaneo lungo il litorale. Sarà un vostro fedele compagno durante buona parte delle escursioni e dei sentieri.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/14667436@N02

Articoli correlati