Isola del Giglio a fine estate: i 2 mesi migliori per organizzare la vacanza

isola del Giglio dopo l’estate

Anche se, ufficialmente, l’ultimo giorno sarebbe il 22 settembre, per molti la fine dell’estate coincide, quasi simbolicamente, con gli ultimi giorni del mese di agosto. Questo non significa che non sia più tempo per concedersi un viaggio. In particolare se state pensando di raggiungere l’isola del Giglio.

In questo caso, i mesi migliori sono due: settembre e ottobre.

 

Settembre

Ci sono tanti ottimi motivi per visitare l’isola del Giglio a settembre: le spiagge sono meno affollate; il clima è ideale per fare trekking; è il momento giusto per una vacanza romantica; i prezzi sono molto più bassi; se volete trascorrere una vacanza dedicata solo al relax, siete nel posto giusto.

Tutto questo vale anche se stiamo parlando di settembre inoltrato. Il clima dell’isola del Giglio è così mite e piacevole che potreste strappare gli ultimissimi tuffi in mare della stagione. Inoltre, a fine settembre si tiene uno degli appuntamenti più attesi di tutta l’isola: si tratta della Festa dell’uva e delle cantine aperte, per assaggiare i piatti tipici dell’isola.

 

Ottobre

Il mese di ottobre regala atmosfere e panorami unici, intimi, suggestivi. Le temperature massime si aggirano intorno ai 17°C: non dimenticate scarpe comode e voglia di camminare. Avrete l’impressione che l’isola sia lì soltanto per essere scoperta da voi.

E poi, ci sono i profumi dell’autunno: l’uva, le castagne, i funghi. Profumi accompagnati dai colori della stagione: il verde intenso, il rosso brillante, il blu del mare. Più che una destinazione, l’isola del Giglio diventa come una tavolozza di sfumature e sapori.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/67421554@N00

Articoli correlati