Isola del Giglio: comincia l’immersione alla secca della Croce

immersione secca della Croce

Siete in vacanza all’isola del Giglio. E sapete che questa destinazione è rinomata anche per la bellezza sottomarina. Maschera, pinne e muta sono già in valigia. Vi serve qualche suggerimento? Ci sarebbe la secca della Croce, una delle più belle immersioni all’isola del Giglio.

 

Dove si trova

Partendo da Giglio Porto, bisogna dirigersi verso nord. Dopo aver superato punta Gabbianara e punta della Campana, vedrete sorgere dal mare uno scoglio con una profonda incisione a forma di croce: ecco, siete arrivati a quella che viene chiamata secca della Croce.

 

Comincia l’immersione

Il lato dello scoglio rivolto verso il mare aperto sprofonda in maniera abbastanza ripida, fino ad arrivare a circa cinquanta metri di profondità. Invece il lato rivolto verso la terraferma digrada in maniera molto più dolce e il fondale è caratterizzato dalla presenza di grossi massi.

In questa secca è possibile vedere saraghi, dentici, ricciole. Fate attenzione alle forti correnti della zona. Specialmente in estate, troverete altri diver.

 

Alcune raccomandazioni

  • La prudenza è sempre la prima cosa
  • Se possibile, cercate di non immergervi mai da soli
  • Verificate sempre che l’attrezzatura sia in buono stato
  • Se siete dei beginner, affidatevi a un istruttore esperto
  • Consultatevi con il vostro medico curante per sapere se possono esserci eventuali controindicazioni

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/shutterdreams

Articoli correlati