Il faro degli innamorati: verso uno dei più romantici posti dell’isola del Giglio

isola del Giglio faro

Il fascino del mare. Immersi in una pineta che sembra quasi ispirare intimità. Mentre con lo sguardo si contempla l’orizzonte, in compagnia della propria dolce metà. L’isola del Giglio è un luogo profondamente romantico. Così come il suo faro, conosciuto con il nome di “faro degli innamorati”.

 

Il faro delle Vaccarecce

Si tratta dell’antico faro delle Vaccarecce, oggi dismesso. Noto anche come faro antico del Giglio, si trova nella parte settentrionale dell’isola, in cima a un’altura a poca distanza da Giglio Castello, una delle località del Giglio. Il faro è completamente immerso nella pineta dell’Isola Blu. Qui, gli unici suoni che cullano gli innamorati sono la brezza marina e lo sciabordio delle onde.

Faro che deve la sua celebrità al libro Scusa ma ti chiamo amore di Federico Moccia: per la scena del faro presente nel suo libro, lo scrittore romano si è ispirato proprio al faro delle Vaccarecce (e quindi, anche se un po’ ci dispiace deludervi, in realtà il fato del libro non esiste fisicamente).

 

Come arrivare

Il faro delle Vaccarecce si trova poco a nord di Giglio Castello. È possibile raggiungerlo percorrendo un sentiero che parte da via Provinciale Castello. Da Giglio Porto, il porto dove attraccano i traghetti per l’isola del Giglio, ci vuole circa un’ora a piedi, quindi raggiungere il faro degli innamorati diventa anche un’occasione per fare una splendida passeggiata.

 

Posti romantici

Come già detto, il faro delle Vaccarecce è uno dei più romantici posti dell’isola del Giglio ma non certamente il solo. Per una piccola vacanza in compagnia della vostra dolce metà, ce ne sono altri che vi possiamo consigliare.

  • Giglio Castello, la località che si trova nel cuore dell’isola: ha mantenuto la sua atmosfera di antico borgo medievale e, specialmente al tramonto, regala suggestive stradine per fare romantiche passeggiate.
  • Punta di Capel Rosso, il promontorio più meridionale dell’isola: per raggiungerlo a piedi ci vogliono circa un paio d’ore ma ammirerete un panorama che vi lascerà semplicemente senza fiato.
  • Giglio Campese, sulla costa occidentale: qui, oltre ad esserci una delle più belle spiagge dell’isola del Giglio, non mancano i ristorantini con vista mare dove consumare una cenetta a lume di candela.

 

I fari dell’isola del Giglio

Se quello delle Vaccarecce vi è piaciuto, allora possiamo suggerirvi un itinerario che troverete sicuramente molto suggestivo: quello dei fari dell’isola del Giglio. Oltre al faro delle Vaccarecce, le altre tappe dell’itinerario sono faro del Fenaio, faro delle Vaccarecce, faro di Capel Rosso e faro di Giannutri.

 

Dormire in un faro

Dormire in un faro è il vostro sogno? Allora, questo sogno potrebbe realizzarsi proprio al faro delle Vaccarecce. Nel 2015, infatti, il fato è stata acquistato da un giovane stilista toscano che aveva intenzione di ristrutturarlo e trasformarlo in una residenza dove poter anche trascorrere la notte.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/ghirolfo53

Articoli correlati