Il faro del Fenaio: escursione lungo la costa nord dell’isola

fari dell'isola del Giglio: Fenaio

Si trova nella parte settentrionale dell’isola del Giglio, sull’omonimo promontorio. Se siete particolarmente allenati, potete raggiungerlo percorrendo un sentiero da Scopeto. In questo modo visiterete uno dei fari più importanti dell’isola del Giglio: quello del Fenaio.

Il faro del Fenaio fu inaugurato nel 1883, lo stesso anno in cui fu attivato il faro di Capel Rosso. Venne realizzato dalla Marina Militare, che all’epoca era denominata Regia Marina.

Non è il più antico dell’isola del Giglio (primato che spetta a quello delle Vaccarecce, oggi in disuso) ma è tra quelli che restano subito impressi. Sia per la forma (la sua torre bianca e rossa è semplicemente inconfondibile) sia per il panorama che è possibile ammirare (il faro si erge quasi a strapiombo sul mare).

Come raggiungere il faro del Fenaio? Avete due possibilità. La prima è noleggiare una barca a Giglio Campese, sulla costa occidentale. In alternativa (e come già accennato) potete camminare lungo uno dei due sentieri per il trekking che da Scopeto arrivano fino a punta del Fenaio: lo scenario che potrete ammirare vi ripagherà dell’escursione.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/weppos

Articoli correlati